Smart RTV dei Castelli Romani

Società

E’ aperta la consultazione popolare sui migliori 10 progetti per Roma Capitale. "La Metropolitana dei Castelli Romani " è uno dei due progetti presentato dalla nostra associazione " Sviluppo Castelli Romani" ed è rientrato fra i primi dieci dopo la selezione effettuata da una commissione di 100 giurati in seduta pubblica lo scorso 28 maggio presso il Teatro Ambra. Si tratta di un collegamento ferroviario/funiviario che ripercorre in parte le vecchie tratte tranviarie per  collegare Genzano alla stazione FS di Tor Vergata, mettendo in comunicazione fra loro tutti i comuni di Albano, Castel Gandolfo, Marino, Grottaferrata (Squarciarelli), Frascati; a Tor Vergata e possibile un innesto sulla Metro C. Il progetto è stato elaborato in collaborazione con la Terza Università di Roma e, a suo tempo, è rientrato nella Legge Obiettivo 2002 .
Il secondo progetto, creato in collaborazione con l'Università La Sapienza, è "Le Terme di Roma"  : è previsto lo sfruttamento di una imponente risorsa di acqua calda termale che Enel Greenpower ha individuato da molti anni sotto l'area di Grotte Portella in Frascati; l'idea è quella di attingere a questa risorsa per realizzare un grande Centro Termale  con un enorme impatto economico ed occupazionale positivo per il nostro territorio.
Se credi veramente nella bontà dei progetti votali e falli votare con un click su www.capitaleroma.it/ideecasting.html - Solo i primi tre progetti che otterranno il consenso popolare verranno realizzati/sponsorizzati da Capitaleroma ! Per votare dovrai inserite la Tua e-mail nell'apposito spazio e votare; in seguito riceverai un indirizzo (limk) sulla stessa e-mail sul quale dovrai clickare per la necessaria conferma. Grazie!

Video: 
See video
See video

Nasce “Scelta europea”: “Alternativa all’alleanza socialisti e popolari al potere a Berlino”

Una lista “alternativa alle forze al potere a Berlino”, ovvero a quella “alleanza intergovernativa” tra socialdemocratici e popolari che in Germania, come in Italia “non ha saputo dare una risposta alla crisi”. Si chiamerà “Scelta europea” e sarà la lista italiana che supporterà la candidatura alla carica di presidente della Commissione europea dell’eurodeputato ed ex premier belga Guy Verhofstadt. Un cartello per ora di 13 sigle, tra partiti, movimenti e fondazioni, che afferma di voler essere “una alternativa positiva” a “l’immobilismo dei grandi partiti, quello Democratico e Forza Italia” e dei loro “rispettivi riferimenti europei, i socialisti e i popolari” ha dichiarato Verhofstadt nella conferenza di presentazione del progetto che si è svolta questa mattina a Roma. Una conferenza a cui ha partecipato con un video messaggio di auguri anche l’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, che ha parlato di un “progetto importante” che mette insieme diverse personalità “ma con un programma comune”, una cosa che dovrebbe essere fatta anche dagli altri partiti perché “se non arriviamo ad avere una unica piattaforma programmatica le europee saranno solo elezioni nazionali con una scheda diversa”.

La lista, che aderirà all’Alleanza dei liberali e democratici per l’Europa (Alde), vede tra i promotori l’eurodeputato Niccolò Rinaldi, vicepresidente dell’Alde, eletto in questa legislatura con l’Italia dei valori, e sarà sostenuta dal partito creato da Mario Monti, Scelta Civica, dal Centro democratico di Bruno Tabacci, da Fermare il declino, dal Partito federalista europeo e da altri soggetti e organizzazioni che si riconoscono pensiero liberale, ma anche dai Conservatori Sociali che fanno riferimento all’ex Msi, Cristiana Muscardini, al momento eurodeputata degli euroscettici dell’Ecr. “L’alleanza tra democristiani e socialisti è uno dei fattori principali di blocco nel cammino verso le riforme. Per questo vogliamo proporre agli italiani un voto diverso” ha spiegato Rinaldi che, parlando di “un progetto ancora aperto a nuovi contributi” ha assicurato: “Le liste saranno composte di personalità di alto livello”.


55:30 minutes (19.06 MB)

Per la seconda volta a distanza di pochi anni un furioso incendio ha interessato il deposito giudiziario di autoveicoli di Vermicino, in via dell'Acqua Acetosa.      Fatalità, colpa o dolo, su queste tre eventualità si è concentrata l'attenzione della polizia scientifica intervenuta per i rilievi sul posto. Poco dopo le ore 16 del 23 agosto 2013 un fumo denso si è levato lentamente dal deposito, ben presto trasformatosi in una vasta nube nera visibile da chilometri. Sono seguite  tremende esplosioni che hanno scaraventato lamiere infuocate a distanza di decine di metri mettendo in serio pericolo gli stessi Vigili del Fuoco intervenuti tempestivamente in massa e numerose squadre di volontari della Protezione Civile. Per oltre tre ore una lotta difficile nel tentativo di domare l'incendio conclusosi con una lunga fase di messa in sicurezza mediante raffreddamento dei luoghi interessati dalle fiamme. Terrorizzata la popolazione dai continui boati, dal gran fumo e dall'odore acre. In poco tempo gran parte di Vermicino è stata invasa da una coltre di fumo densa, trasportata da un vento sostenuto. Carbonizzati oltre duecento veicoli ed alcuni depositi di materiali. A serio rischio anche alcuni edifici abitati presenti nelle immediate vicinanze. Sulla presenza di questo deposito, sulle autorizzazioni e sui sistemi di sicurezza gravano grandi interrogativi da molti anni. Per la seconda volta a Vermicino viene consegnato un cimitero di rottami carbonizzati ed un terreno gravemente inquinato in "Via dell'Acqua Acetosa" . Alla faccia della tutela ambientale !

Video: 
See video

VIDEO - A venti anni dalla scomparsa, i Cooperatori Salesiani ricordano con la celebrazione della Santa Messa l'amato Pastore della Parrocchia di San Giovanni Bosto di Cinecittà. Don Luigi Panfilo, nella memoria di tutti i parrocchiani è stato uno dei più attivi, capaci e rimpianti sacerdoti del quartiere.

Ass.ne Motociclisti
delle Forze Armate
Andrea Todisco
ONLUS
Meridiana ONLUS VIETRI DOC

In occasione delle Mostra Mercato dell'Antiquariato, Modernariato, Artigianato, Hobbystica e Collezionismo "Uno Sguardo nel Passato" che si svolge a Frascati ogni prima domenica del mese, abbiamo intervistato i rappresentanti di alcune importanti ONLUS   e la Vietri DOC  piccola ma importante espressione di talento che ha profonde radici nel passato. 4 VIDEO

VIDEO - Claudio Cerroni è stato intervistato da noi in occasione della Mostra Mercato dell'Antiquariato, Modernariato, Artigianato ecc. che si svolge ogni prima domenica del Mese in Frascati, per conoscere l'iniziativa che il Comitato "30 ore per vivere Frascati" ha inteso avviare. Si tratta di una petizione popolare per favorire una maggiore saldatura tra Centro e Periferia migliorando l'organizzazione dei parcheggi e dei mezzi pubblici.

Il nostro Vescovo ha deciso di offrire gratuitamente ai cittadini della Diocesi Tuscolana una serie importante di servizi  attraverso un Patronato che avrà sede in Frascati, via Guglielmo D' Estouville n° 4 (Palazzo Vescovile) e che riceverà la popolazione ogni lundì e mercoledì dalle ore 15,30 alle ore 19,30, per:
- domande di pensione
- assistenza presso gli Enti previdenziali
- richiesta di controlli contributivi
- ricongiunzioni (da Ente  previdenziale ad altro)
- domande di pensione per invalidità civile
- domande di mobilità
- domande di richiesta per cassa integrazione
- raccolta di 730  precompilati
- CUD
Un sincero ringraziamento al nostro Vescovo Raffaello Martinelli

 

Con due video di nostra produzione intendiamo contribuire ad una maggiore conoscenza dell'opera meritoria svolta da IFEL - Fondazione Anci. Il Convegno ha avuto per tema una questione di rilevanza fondamentale per i nostri giorni, mentre il Paese cerca disperatamente di trovare una via d'uscita da una crisi non prevista nelle dimensioni e prospettive attuali: "Federalismo fiscale - una pausa di riflessione?" . La nostra Città ha avuto l'onore di ospitare questo convegno nella splendida e funzionale struttura delle Scuderie Aldobrandini ed è stata, per stessa ammissione spontanea dei convenuti, ben  all'altezza della situazione in tutte le occasioni. I Video non sono di eccellente qualità, ma vale comunque la pena di rivedere i diversi qualificatissimi interventi, da quelli dei dirigenti della Fondazione a quelli dei numerosi sindaci dei principali capoluoghi, come anche quello della rappresentanza, ad altissimo livello, del Governo nazionale. Una ennesima occasione per prendere atto che i Comuni italiani erano, sono e saranno sempre la spina dorsale della Nazione, il primo vero interlocutore amico del cittadino.

La Diocesi Tuscolana ci ha comunicato il calendario delle celebrtazioni previste per la Settimana Santa nel nostro territorio che Vi proponiamo di seguito:
Sabato 31 marzo - celebrazione a livello diocesano della XXVII Giornata Mondiale della Gioventù

-         ore 20: ritrovo dei giovani in Pza Roma e processione fino a Pza S. Rocco per l’incontro religioso-festoso

-         ore 23: processione fino a Pza S. Pietro - sagrato della Cattedrale

Domenica 1° aprile - Domenica delle Palme e della Passione del Signore

La Domenica delle Palme e della Passione del Signore unisce insieme il trionfo di Cristo – acclamato come Messia dagli abitanti di Gerusalemme e in questo giorno, nel rito della processione delle palme, dai cristiani – e l’annuncio della Passione con la proclamazione in canto del racconto evangelico nella Messa.

I rami di ulivo e di palma sono il segno della partecipazione gioiosa al rito processionale, espressione della fede della Chiesa in Cristo, Messia e Signore che va incontro alla morte per la salvezza di tutti gli uomini.

-         Ore 10.30 Benedizione delle Palme presso Pza S. Rocco e quindi processione verso la Cattedrale, ove alle 11.30 sarà celebrata dal Vescovo la S. Messa Solenne

Mercoledì Santo 4 aprile – S. Messa Crismale

Durante la celebrazione i sacerdoti rinnovano le promesse fatte al momento della sacra Ordinazione e vengono benedetti gli Oli santi: dei Catecumeni e degli Infermi, e il Crisma, che saranno usati già a partire dalla Veglia pasquale.

-         Ore 18: a Pza S. Rocco ritrovo dei sacerdoti, dei fedeli laici e dei cresimandi 2012 delle varie parrocchie della Diocesi con i loro genitori, padrini e madrine. Quindi processione verso la Cattedrale, ove alle ore 19 sarà presieduta dal Vescovo la solenne Concelebrazione Eucaristica Crismale.

Giovedì Santo 5 aprile – S. Messa nella Cena del Signore

I grandi misteri della nostra redenzione sono celebrati dalla Messa vespertina del giovedì "nella Cena del Signore" fino ai vespri della domenica di Pasqua. Triduo pasquale non significa tre giorni di preparazione alla Pasqua, ma equivale a Pasqua celebrata in tre giorni, la Pasqua nella sua totalità, quale passaggio dalla passione e morte alla sepoltura, fino alla risurrezione. Si tratta di un unico mistero celebrato in tre momenti, nello spazio di tre giorni.

Il Triduo pasquale si apre con la celebrazione Eucaristica della sera, così come la cena del Signore segnò l’inizio della Passione. Mentre Gesù si avvia alla donazione della sua vita in sacrificio espiatorio per la salvezza del mondo, stabilisce l’Eucaristia quale ripresentazione nel tempo del suo atto sacrificale e del mistero della salvezza. L’Eucaristia, espressione mirabile della carità del Cuore di Cristo, suggerisce una risposta di amore riconoscente, mediante l’adorazione del SS. Sacramento e l’esercizio del servizio ai fratelli.

Il Vescovo compirà il gesto della lavanda dei piedi a 12 adulti. Con questo gesto viene riproposto il gesto stesso di Gesù agli apostoli, rivelazione del mistero di Dio e segno di donazione totale della vita.

-         ore 10: Celebrazioni delle Lodi

-         ore 19: Celebrazione della S. Messa in Coena Domini

-         dalle 21 alle 24: Adorazione Eucaristica all’altare della Reposizione

Venerdì  Santo 6 aprile -  Celebrazione della Passione del Signore

Il venerdì santo è il giorno della Passione e Morte del Signore e del digiuno, quale segno esteriore della nostra partecipazione al suo sacrificio. Il venerdì non si celebra l’Eucaristia. Ma è prevista un’azione pomeridiana per commemorare la Passione e Morte del Signore. Cristo appare come il servo di Dio, predetto dai profeti, l’agnello che si sacrifica per la salvezza di tutti. La Croce è l’elemento che domina tutta la celebrazione: illuminata dai raggi della risurrezione, si presenta come trono di gloria e strumento di vittoria; perciò è presentata all’adorazione dei fedeli.

All’inizio della celebrazione il Vescovo si inginocchia alcuni minuti davanti all’altare pregando in silenzio, in segno di adorazione e di richiesta di perdono e di penitenza.

-         ore 10: Canto delle Lodi in Cattedrale

-         ore 19: Celebrazione della Passione di nostro Signore: Proclamazione del Passio, Preghiere universali, Adorazione della Croce, S. Comunione

-         ore 21: Via Crucis per le vie di Frascati

Sabato Santo 7 aprile - Veglia Pasquale

La Veglia pasquale è la grande e santissima notte dell’anno, la celebrazione più antica, più importante e più ricca di contenuto. Si veglia per indicare che viviamo in attesa della venuta del Signore, nella speranza che si compia il nuovo e definitivo passaggio segnato dall’eternità. Nella Veglia si esprime il nostro passaggio dalla morte e dal peccato alla vita nuova in Cristo.

Al centro dei riti iniziali si trova il cero, simbolo di Cristo risorto; alla sua luce si ascolta il solenne annunzio della Pasqua (il canto dell’Exultet) e la parola di Dio in cui è rievocata la storia della salvezza, dalla creazione alla risurrezione di Cristo; segue la prima partecipazione alla Pasqua mediante il Battesimo e la rinnovazione delle promesse battesimali, con la professione di fede e la preghiera universale o dei fedeli; infine si celebra l’Eucaristia, in cui l’agnello pasquale, risorto da morte, si fa cibo per noi perché viviamo di Lui e per Lui nella logica della santità.

La Celebrazione Eucaristica della Veglia è il culmine del Triduo, anzi dell’intero anno liturgico, la sorgente della gioia pasquale. La Messa della domenica detta di Risurrezione non è che il prolungamento della Celebrazione Eucaristica della notte.

La celebrazione si apre sulla gradinata antistante la Cattedrale, dove avviene il rito della benedizione del fuoco e della preparazione del cero pasquale.

In Cattedrale il passaggio dal buio alla luce simboleggia l’ingresso della Luce che è Cristo, Via, Verità e Vita, nel mondo tenebroso del peccato, della solitudine e della morte.

Seguono le varie fasi della celebrazione: Proclamazione della Parola di Dio, Benedizione dell’acqua, Rinnovo delle promesse Battesimali, Liturgia Eucaristica

-         ore 10: Canto delle Lodi in Cattedrale

-         ore 16: Benedizione delle uova pasquali

-         ore 22: Celebrazione della Solenne Veglia Pasquale

Domenica 8 aprile - Pasqua di Risurrezione

S. Messe in orario festivo

ore 17: Canto solenne dei Vespri

Con il patrocinio della Diocesi Tuscolana, sabato 17 marzo 2012 si terrà presso il Centro Congressi di Villa Campitelli, in Frascati, il Convegno Regionale sulla Musica Sacra destinato a tutti i Direttori dei cori, anche non parrocchiali, musicisti e compositori.

Comune (RM): 
FRASCATI

Alcuni Podcast

Utenti on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.
Chiudi