Smart RTV dei Castelli Romani

21 marzo ore 15:30 -18:00,"L'Europa e i sordi. Un altro modo di parlare- Sfide per una cultura condivisa" con Ivano Spano, Commissario Istituto statale per Sordi, Arianna Testa, Movimento Lis Subito presso l'Istituto statale per Sordi, Via Nomentana, 54.

L'Italia è uno dei pochi Paesi che in Europa non ha ancora riconosciuto il "Linguaggio dei Segni" . Si tratta di una lingua a tutti gli effetti che, in base ai trattati va riconosciuta e protetta, ma il solito intreccio di interessi di stampo italiano ne impedisce da sempre il riconoscimento che le è dovuto. Lobbyes mediche ed alcune potenti associazioni di sordi sembra si siano  coalizzate a difesa d'interessi a sfondo puramente economico, ma tutto non è perduto. Questa lingua, alla prova dei fatti è uno strumento di straordinaria importanza per l'evoluzione socio culturale dei sordi e non solo. Niccolò Rinaldi, parlamentare europeo e vice presidente dei Liberali e Democratici Europei è in prima linea in questa dura battaglia che si potrà concludere con la messa in mora dell'Italia da parte dell'Unione Europea, ma anche con provvedimenti organizzativi ed economici a sostegno del suo sviluppo.

Video: 
Vedi il video

Alcuni Podcast

Utenti on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.
Chiudi